Il nostro PIL

29 settembre 2010

Tratto dal discorso di Robert Kennedy (scritto probabilmente da John Kenneth Galbraith): «Il nostro PIL (…) include l’inquinamento dell’aria, la pubblicità delle sigarette e le corse delle ambulanze che raccolgono i feriti sulle strade. Include la distruzione delle nostre foreste e la scomparsa della natura. Include il napalm e il costo dello stoccaggio dei rifiuti radioattivi. In compenso, il pil non conteggia la salute dei nostri bambini, la qualità della loro istruzione, l’allegria dei loro giochi, la bellezza della nostra poesia o la saldezza dei nostri matrimoni. Non prende in considerazione il nostro coraggio, la nostra integrità, la nostra intelligenza, la nostra saggezza. Misura qualsiasi cosa, ma non ciò per cui la vita vale la pena di essere vissuta».

Annunci

Prometti a te stesso

17 gennaio 2009

Prometti a te stesso
di essere così forte
che nulla potrà disturbare la serenità della tua mente.
Prometti a te stesso di infondere bontà, bellezza, amore
ad ogni persona che incontri;
di far sentire a tutti i tuoi amici
che c’è qualcosa di grande in loro;
di guardare al lato bello di ogni cosa
e di lottare perché il tuo ottimismo diventi realtà.
Prometti a te stesso di pensare solo al meglio,
di lavorare solo per il meglio, di aspettarti solo il meglio,
di essere entusiasta del successo degli altri
come lo sei del tuo.
Prometti a te stesso di dimenticare gli errori del passato
per guardare a quanto di grande puoi fare in futuro,
di essere sereno in ogni circostanza
di regalare un sorriso ad ogni creatura che incontri,
di dedicare così tanto tempo a migliorare il tuo carattere
da non aver tempo per criticare gli altri.
Prometti a te stesso di essere troppo nobile per l’ira,
troppo forte per la paura,
troppo felice per lasciarti vincere dal dolore.

Christian L. Larson.


Theodor Fontane – Felicità

1 settembre 2008

belli i cuoricini colorati!

So muss man leben: immer die kleinen Freuden aufpicken, bis das große Glück kommt. Und wenn es nicht kommt, so hat man wenigstens die kleinen Glücke gehabt.
Theodor Fontane

E’ così che dobbiamo vivere: sapendo cogliere sempre le piccole gioie, finchè non arriva la vera felicità. E se questa non arriva, avremo goduto almeno delle gioie più piccole.


Scelte

14 luglio 2008

Com’è che è così difficile fare delle scelte? Perché anche se ci accorgiamo di essere infelici, siamo restii a cambiare radicalmente qualcosa nella nostra vita? Perché spaventa così tanto l’ignoto che verrà, anche se sappiamo che probabilmente sarà meglio del presente in cui siamo scontenti?
Perché non decidere di costruirci il futuro invece di lasciare che siano gli eventi a farlo? Ho citato “muore lentamente chi non rischia la certezza per l’incertezza per inseguire un sogno” all’inizio di questo blog.. mai come in questo momento le ho sentite mie, queste parole…
Sarà forse il momento di prendere qualche decisione?
😦


La ricerca della felicità

13 giugno 2008

Se hai un sogno, devi proteggerlo.
Se vuoi qualcosa, va’ e inseguila!
Questa parte della mia vita.. questa PICCOLA parte della mia vita..
si può chiamare.. FELICITA’

Chris Gardner, The pursuit of happyness


Felicità

10 giugno 2008

Passammo tutto il tempo a contare quanto poteva fare in dollari tutto quello che avevamo rotto. E più il conto saliva, più ridevamo. E se io ci ripenso, mi sembra che era quella cosa lì, essere felici.

O una cosa del genere.

Alessandro Baricco, Novecento. Un monologo


Il piccolo principe

9 giugno 2008

Ho sempre amato il deserto. Non si vede niente. Non si sente niente. E tuttavia, qualcosa risplende nel silenzio. Ciò che rende bello il deserto, disse il piccolo principe, è che da qualche parte nasconde un pozzo.

J’ai toujours aimé le désert.
On s’assoit sur une dune de sable.
On ne voit rien.
On n’entend rien.
Et cependant quelque chose rayonne en silence…
“Ce qui embellit le désert” dit le petit prince
“c’est qu’il cache un puits quelque part…”.

Antoine de Saint-Exupéry, “Il piccolo principe”