L’altra via

22 febbraio 2010

Cristiano ed io abbiamo appena letto tutto d’un fiato L’altra via scritto da Francesco Gesualdi, del Centro Nuovo Modello di Sviluppo, che ha pubblicato anche la “Guida al consumo critico” e la “Guida al vestire critico”.

Un libro tosto, denso, ricco. Ci ha fatto piangere, ci ha fatto sentire piccoli piccoli, e poi subito dopo ci ha fatto capire la forza incredibile delle nostre azioni e delle nostre scelte.
E ci ha fatto sentire grandi, togliendoci di dosso quel senso di frustrazione che spesso ci prende quando pensiamo a cosa potremmo fare per influenzare in qualche modo le scelte politiche del nostro paese, del nostro mondo.. Ci sono tantissime cose che possiamo fare, basta pensarci, basta volerlo. Per prima cosa, quindi, informarci. Ed informare gli altri, perchè nessuno possa più dire “Non lo sapevo”. E poi attivarci: dal riciclo, l’autoproduzione, il recupero delle capacità manuali di cui i nostri nonni erano maestri, alla solidarietà collettiva, al vivere comune.

Il libro ci suggerisce un’altra via per uscire dalla fossa in cui siamo finiti. Una via della sobrietà, una nuova idea di economia, di politica, di comunità.

Tratto da un altro contesto (“Parole Sante” di Ascanio Celestini sul precariato), ma molto attinente a questo tema, è lo slogan dei lavoratori precari che si sono organizzati per lottare contro le ingiustizie: Sapere –> Saper fare –> Far Sapere –> Fare!
Da oggi proverò a farlo un pò mio!

L’altra via costa 3 Euro, ma in alternativa è scaricabile gratuitamente qui:


Cosmetici e detersivi bioallegri

18 febbraio 2010

In questo periodo di confronti con il nostro Gruppo d’Acquisto Solidale mi sta appassionando la ricerca di cosmetici e detersivi che siano veramente naturali, e non soltanto nel nome, ecologici (il più possibile biodegradabili).. e possibilmente economici!

Esiste on line il “Biodizionario“: una GUIDA al CONSUMO CONSAPEVOLE dei COSMETICI, messa a punto da Fabrizio Zago, un chimico industriale, consulente Ecolabel e per molti produttori di cosmetici sensibili all’ecologia.
Qui si possono verificare ad uno per uno gli INCI (elenco degli ingredienti cosmetici) dei vari prodotti, e vedere se è stato loro assegnato un pallino verde (eco-friendly), giallo (accettabile) o rosso (inaccettabile).

Non è detto che tutti detersivi che usiamo debbano essere acquistati, e di derivazione chimica. A questo link trovate ricette e consigli per detersivi bioallegri: da fare in casa con ingredienti naturali: http://biodetersivi.altervista.org

Anche il sapone per il corpo può essere fatto in casa, basta averne voglia, e il risultato è sicuramente più economico ed ecologico: soda caustica, olio di oliva, acqua, ecco gli ingredienti per quello più semplice.
Chi ha voglia di provare a farlo insieme? Qui trovate le ricette.

A chi dovesse appassionarsi, consiglio il libro “Cosmesi naturale pratica” scaricabile gratuitamente qui: www.stampalternativa.it/liberacultura/?p=164

Qualche link per chi ha voglia di approfondire:
www.promiseland.it
http://lola.forump.it
www.saicosatispalmi.it


Aggiornamento su raccolta differenziata

11 novembre 2009

Da novembre a Genova i rifiuti in alluminio e altri metalli vanno gettati nei contenitori gialli insieme alla plastica.
Plastica e metallo: una strana accoppiata che farà crescere la raccolta differenziata!

amiu

Quindi: TUTTI i rifiuti che fino ad oggi dovevano essere buttati nella campana AZZURRA, da novembre 2009 potranno essere buttati insieme alla plastica nella campana GIALLA:

– Lattine per bevande e per olio
– Fogli di alluminio da cucina, involucri per cioccolato e coperchi degli yogurt in carta stagnata
– Scatolette in banda stagnata per alimenti (es. pelati, carne, tonno, legumi, cibo per animali)
– Vaschette e contenitori in alluminio per la conservazione e il congelamento dei cibi
– Bombolette spray per deodoranti, lacche per capelli o panna
– Barattoli e scatole in acciaio per dolci, cioccolatini, liquori
– Tubetti per conserve, creme e cosmetici
– Capsule, chiusure e tappi in metallo per bottiglie (es.olio, vino, liquori, bibite)

Qui il resto della suddivisione dei rifiuti nel comune di Genova.


Ancora detersivi alla spina

10 settembre 2009

Prossima apertura di un nuovo punto vendita a Genova di detersivi alla spina e prodotti a basso impatto ambientale.
“La formica” in via Trebisonda 21 r, alla Foce.
Brindisi inaugurale Giovedì 17 settembre dalle 17,30 in poi.

Per informazioni: filippo.repetto@gmail.com


Latte alla spina

2 ottobre 2008


Un’altra scelta eco-logica. Scritto proprio così, nel senso di ECO e LOGICA, e cioè: perché comprare il latte al supermercato, pagandolo almeno 1 euro e 30, se non di più se è di tipo biologico, quando si può comprare latte crudo, appena munto, non sottoposto a pastorizzazioni, sterilizzazioni, centrifugazioni ed ogni altro processo industriale pagandolo solo 1 Euro al litro?
I vantaggi?
Meno costi di trasporto e meno inquinamento: il latte crudo non viene trasportato per chilometri e chilometri ma proviene da aziende agricole della zona.
Meno rifiuti. Il latte crudo non è impacchettato (lo si può prendere con una bottiglia di vetro, lavabile e riutilizzabile)
Nessuno spreco. Il latte non erogato dai distributori dopo 24 ore viene utilizzato per fare la ricotta e altri formaggi.
Dal punto di vista della qualità, il latte crudo è più ricco di proteine e vitamine rispetto a quello pastorizzato.
La sua durata è di due giorni se lo si tiene in frigo e successivamente, portandolo a bollitura, lo si può bere per altri due giorni.
Su www.milkmaps.com trovate l’elenco dei distributori in Italia di latte crudo alla spina.
E’ anche possibile richiedere un distributore di latte nella propria città o quartiere. MilkMaps raccoglierà le segnalazioni e le farà avere agli allevatori interessati.

Tra l’altro io ho la fortuna di trovare il latte alla spina presso il mio distributore di metano per auto.. più ECO-LOGICO di così!


Di nuovo bio-detervisi alla spina!

19 settembre 2008

Ce l’ho fatta! Ieri sono andata a comprare i Bio-detersivi alla spina!
Mi è costata un pò di fatica, perchè abito piuttosto (!!) lontano dal negozio, ma come dicevo l’altra volta, non sempre le scelte più comode sono le migliori.. anzi, direi che è più spesso il contrario!!
E così, sono uscita dal punto vendita di Ipersoap di San Martino, a Genova, con i miei flaconi sotto il braccio, troppo fiera del mio acquisto. Tra l’altro non sono detersivi A CASO, ma sono BIO-detersivi, i cui tensioattivi sono meno inquinanti rispetto ai detersivi tradizionali.
QUI trovate un pò di informazioni interessanti sull’argomento, e anche un file .pdf interessante con guida all’acquisto e al fai da te con l’utilizzo di sostanze naturali, metodi alternativi e ancora meno inquinanti! 🙂


Auto a metano

18 settembre 2008

Un’altra scelta ecologica, che per una volta è anche una scelta economica!
Visto che a volte spostarsi con mezzi propri può essere una necessità imprescindibile, la soluzione dell’auto a metano concilia sia l’esigenza di spostarsi senza spendere un capitale (come potete leggere su Wikipedia, il risparmio economico a parità di percorrenza con un’auto a metano è di circa il 60% rispetto alla benzina e al gasolio) e di limitare le emissioni di sostanze inquinanti (leggete questo articolo, in cui si afferma che le emissioni di ossidi di azoto e ossido di carbonio risultano inferiori rispetto alla benzina, mentre le emissioni di benzene sono nulle).
Un’auto alimentata a metano raggiunge quasi la stessa velocità di una alimentata a benzina, quindi non vi sono sostanziali riduzioni di prestazioni.
Gli svantaggi?
Le bombole non sono enormi, quindi bisogna far rifornimento relativamente spesso: assicuratevi QUI che quello più vicino non sia a centinaia di km da voi! Io ad esempio, con la mia vecchia Panda, faccio circa 300 km con un pieno, che mi costa circa 9 euro!
E poi, per chi ha una vecchia auto a benzina trasformata, l’impianto ruba buona parte del bagagliaio, quindi resta poco spazio per eventuali vacanze ingombranti.
A parte questo, la mia Pandina a metano dà grandi soddisfazioni!! 🙂

Update, 19/09/08: Si svolgerà a Torino il 25 a 27 settembre prossimi al centro Fiere del Lingotto la Fiera mondiale dei veicoli a Gas naturale e Idrogeno. Evento dedicato alla mobilità sostenibile e all’utilizzo di biometano e idrogeno per l’autotrasporto.