Dalle Madri di Valle di Susa

4 luglio 2011

Carissimi,
grazie della preziosa adesione!

perché anche grazie al vostro messaggio, che ho appena letto, questa sera non mi va di abbattermi, anche se ho appena spento la televisione.

Come stiamo? Ammaccati. Piangenti (causa lacrimogeni, come se piovesse). E tanto incazzati (si può dire?)

Alla manifestazione di oggi eravamo oltre 60-70 mila persone pacifiche. Forse di più. Mamme, nonne, bambini. Ho fatto metà del percorso accanto ad un piccolino di tre mesi, ignaro e sorridente. Eppure i media nazionali questa sera ci hanno dipinti come violenti. Ci sono tanti ragazzi feriti e tutti i giornalisti parlano di agenti contusi (risibili codici verdi)! Stiamo difendendo gli interessi di tutti e ci descrivono come pericolosi, ridicoli e ottusi egoisti. Fanno vedere immagini di cantieri pescate chissà dove e dicono che il cantiere TAv in Valle di Susa si è aperto. Balle. E gli eroi sarebbero i polizziotti che lo difendono (che difendono il nulla o gli interessi non raccontabili di pochi) sparando lacrimogeni vietati e pure scaduti su gente normale, su anziani che fanno fatica a scappare nei boschi…

Credetemi, dire che sono indignata mi sembra fin banale.

La verità è che sono furibonda

che sono più di vent’anni che lotto pacificamente

che ho cresciuto i miei figli insegnando loro a cercare la verità, a difendere la dignità, a rispettare la vita in tutte le sue forme, ad amare la propria terra

la verità è che adesso sono stanca morta

ho ancora gli scarponi ai piedi

ho sentito tutti i tiggì che la tivu mi ha passato

schiumo di rabbia

vorrei farmi una doccia e andare a dormire dicendo che tanto non cambierà mai nulla

e invece mi sono appesa ad internet

e andrò avanti finché non mi schianterò di sonno sulla tastiera

ma bisogna raccontare la nostra storia a chi l’ha sentita solo mistificata

è (credo) un dovere morale. E al diavolo la fatica!

Vi chiedo con amicizia di fare la stessa cosa.

Fate girare il messaggio.

Cercate nella rete (benedetta essa sia!) le immagini di questa nostra giornata esaltante e terrbile. E diventate con noi voce, insieme a noi.

Perché ce la faremo solo così.

Unendo le fatiche, le indignazioni, gli sconforti, ma anche i sogni, le passioni e gli ideali di tutti noi, gente per bene

un abbraccio grande e grazie

barbara

Annunci

Da Sud a Nord: un’Alleanza per la Democrazia

2 febbraio 2010

Quest’anno la Manifestazione Nazionale 1° Marzo, espressione dell’Alleanza con la Locride e la Calabria, sarà realizzata a Reggio Emilia, città che si è distinta per un chiaro impegno di lotta contro l’infiltrazione della ‘ndrangheta e delle massonerie deviate ed in cui l’Alleanza esprime una presenza diffusa e radicata.

La Manifestazione, giunta alla sua terza edizione con lo slogan “Da Sud a Nord: un’Alleanza per la Democrazia”, costituisce un importante appuntamento, che riporterà il lavoro svolto in questo ultimo anno e la programmazione delle future attività, sia in Calabria che nel resto d’Italia.

Sud e Nord Italia insieme, per quello che è ormai un appuntamento fisso di grande mobilitazione civile: un messaggio importante di una rete che non si ferma ai confini della Calabria, ma che vuole coinvolgere attivamente tutta la nazione, con azioni concrete per un vero cambiamento nel segno della legalità.

Il programma della manifestazione prevede la sera del 27 febbraio una veglia di preghiera e nella giornata del 28 una serie di appuntamenti per far festa insieme in preparazione del primo marzo, giorno in cui l’evento culminerà con corteo pubblico ed interventi degli enti rappresentati.
Il programma definitivo verrà comunicato a breve.

Invitiamo alla partecipazione tutti le persone che hanno aderito all’Alleanza, a cui chiediamo di promuovere la partecipazione al corteo del 1 Marzo e alle giornate in preparazione, anche organizzando gruppi, contattando gli enti sottoscrittori del proprio territorio www.consorziosociale.coop/elenco_appello_locride_enti
Chiediamo inoltre di promuovere altre sottoscrizioni all’alleanza: www.goel.coop/alleanza_per_la_locride

L’organizzazione della Manifestazione 1 Marzo 2010 sarà curata dal Comitato Organizzativo 1 Marzo 2010 a Reggio Emilia, costituitosi appositamente e promosso da Co.Lo.Re. (Coordinamento Locride Reggio Emilia), nato nella provincia emiliana dall’Alleanza con la Locride e la Calabria.

Per Accoglienza, Alloggio e Viaggio è disponibile l’Agenzia Viaggi Tour Operator “Turismo Responsabile” Numero verde 800 913540 -Mail:
Riferimenti: agenzia@turismo.responsabile.coop

Comunicazione, Ufficio Stampa, Rete Alleanza:
Ufficio Comunicazione del Consorzio GOEL
Tel e Fax 0964.419191 – Cellulare 340.0920981- Mail: 1marzo@goel.coop

NOTE LOGISTICHE e ISCRIZIONI
Per agevolare organizzazione e viaggi è gradita l’iscrizione. Contattare il Comitato Organizzativo 1 Marzo a Reggio Emilia all’email 1marzo2010.re@goel.coop, dove è possibile richiedere la “Scheda Iscrizione”, con cui ciascuno può raccogliere più adesioni nel proprio territorio e poi comunicarle alla stessa email.

Ufficio Comunicazione e Promozione
Consorzio Sociale GOEL
Tel e Fax 0964.419191
Cellulare 340.0920981