Ancora detersivi alla spina

10 settembre 2009

Prossima apertura di un nuovo punto vendita a Genova di detersivi alla spina e prodotti a basso impatto ambientale.
“La formica” in via Trebisonda 21 r, alla Foce.
Brindisi inaugurale Giovedì 17 settembre dalle 17,30 in poi.

Per informazioni: filippo.repetto@gmail.com

Annunci

L’altraGenova

29 maggio 2009

Sto scrivendo poco qui ultimamente. Sono un pò impegnata col nuovo blog, laltragenova.wordpress.com.

L'altra Genova
Musica, spettacoli, danze, conferenze, serate: quello che succede in città ed è difficile da sapere.
Visitatelo! E’ on line da poco, sono bene accetti consigli grafici, tecnici, e soprattutto su eventi da pubblicare!


Il giardino del borgo

4 maggio 2009

Gita con Cri sul monte di Portofino, il 1° maggio!
C’ero già stata un sacco di volte, ma ogni volta mi piace sempre un sacco camminare su e giù per i sentieri tra rocce e alberi a picco sul mare...
Siamo partiti da San Rocco, e abbiamo percorso il sentiero più verso la costa, che passa per Batterie (località così chiamata per la presenza delle batterie antiaeree (bunker). Il sentiero è un po’ esposto, ma la presenza di catene a cui aggrapparsi lo rende molto più agevole. Arrivati a San Fruttuoso, la vista dell’abbazia ripaga della fatica fatta per arrivare fin lì..

San Fruttuoso

Noi però, dopo una breve sosta sulla spiaggia, siamo subito ripartiti per il sentiero che sale verso Pietre Strette, e passa davanti all’Agririfugio Il giardino del borgo, gestito dalla Cooperativa omonima, di cui fanno parte alcuni amici.
La cooperativa produce olio, liquori, miele, aceto, olive, e gestisce l’Agririfugio, che fa accoglienza e ristoro agli escursionisti ispirandosi alla tradizione culinaria ligure: se non siete convinti che valga la pena di fare una sosta qui, vedete un po’ se questo non è un angolino di paradiso..

DSC 0371

Noi abbiamo poi proseguito ancora verso San Rocco passando per Pietre Strette e Semaforo Vecchio, ma le possibilità sono diverse.. a fine gita, non ancora stanchi, ci siam fatti ancora due passi scendendo a San Nicolò..
La sera eravamo distrutti, ma ne è valsa veramente la pena!!


Detersivi alla spina

6 febbraio 2009

Finalmente c’è chi si è accorto che c’è un modo tutto sommato semplice e comodo per ridurre la montagna di plastica che produciamo ogni giorno nelle nostre città, buttando via i flaconi di prodotti vari per l’igiene personale e della casa. E ci ha pensato seriamente.
A Genova, come avevo già scritto, esiste già un punto vendita di bio-detersivi alla spina della catena Ipersoap.
Da quest’estate, però, li troveremo anche in alcuni supermercati Coop: nel protocollo d’intesa sottoscritto ieri da Provincia di Genova e Coop Liguria per ridurre la produzione di rifiuti si parla anche di detersivi alla spina.
Verrà distribuito gratuitamente ai clienti un flacone da due litri che potrà essere riempito presso un distributore all’interno del punto vendita Coop, e riutilizzato più volte. Questo permetterà un notevole risparmio sul prezzo d’acquisto, ed eviterà l’accumulo di tonnellate di plastica nelle nostre discariche.
Come avevo già scritto in passato, in generale Coop è molto attenta alle tematiche ambientali, e da diversi anni si è impegnata ad eliminare imballaggi e semplificare le confezioni di alcuni prodotti, (esistevano già, appunto, le ricariche per bagnoschiuma in plastica molto più leggera) sempre nell’ottica di ridurre la quantità di rifiuti.
Coop Liguria prevede per il futuro anche altre azioni al fine di favorire la prevenzione della produzione dei rifiuti, come l’introduzione di prodotti a minor impatto ambientale e con marchi ecologici, l’utilizzo di prodotti e imballaggi realizzati con materiali riciclati, la vendita di prodotti concentrati e ricariche, l’eliminazione di sovraimballi…
L’iniziativa dei detersivi alla spina, finanziata parzialmente con fondi di Regione e Provincia, è aperta anche ad altre catene, ma per ora solo Coop ha dato la sua disponibilità.
Naturalmente verrà valutata la risposta degli acquirenti per giudicare il successo dell’iniziativa.
Non dimentichiamoci che gli acquirenti siamo noi!!


Raccolta differenziata a Genova

20 gennaio 2009

E’ da un po’ di tempo che ho mille dubbi su cosa si può buttare nelle campane per la raccolta differenziata e cosa no.
E così, consultando il sito dell’AMIU, l’azienda Multiservizi e d’Igiene Urbana di Genova, ho sciolto alcuni dubbi.
Articolo forse inutile, visto che è consultabile anche sul sito dell’AMIU, ma è vero che certe volte l’ignoranza nasce dal fatto che le informazioni le abbiamo a disposizione, ma non ce le andiamo a cercare… E quindi:

campana-verde

Nelle campane verdi per il VETRO si possono introdurre:
– Bottiglie e bicchieri
– Vasetti, barattoli e contenitori di vetro di qualsiasi colore, senza tappo

Non si devono introdurre:
– ceramica e porcellana (stoviglie intere o rotte), specchi, vetri per finestre, vetro retinato, lampadine neon, schermi di TV e monitor, resti di colori o vernici.
campana-gialla

Nelle campane gialle per la PLASTICA si possono introdurre:
– Bottiglie e flaconi di plastica per acqua, bibite e prodotti alimentari
– Vasetti per prodotti alimentari (es. yogurt, dessert, ecc.), confezioni e vaschette in plastica per alimenti
– Confezioni in plastica per uova ed altri imballaggi in plastica sagomata (es. pile, spazzolini da denti)
– Buste e sacchetti in plastica per prodotti alimentari (pasta, pane, cracker, surgelati, ecc.), reti per frutta e verdura
– Flaconi per detersivi e detergenti per la casa, flaconi e dispenser per l’igiene personale e la cosmetica
– Buste, sacchetti e scatole di plastica, borse di nylon e di cellophane, cellophane in pellicola, tappi di plastica, cassette per frutta e verdura in plastica, vasi per piante.

Non si devono introdurre:
Piatti, bicchieri e posate in plastica; giocattoli; custodie per cd, dvd, e altri materiali audiovisivi; imballaggi in polistirolo; beni durevoli in plastica (elettrodomestici, casalinghi, complementi d’arredo, grucce appendiabiti, ecc.); tutti i rifiuti in plastica sporchi di materiali organici o sostanze pericolose come vernice, colle ecc.; rifiuti ospedalieri (es. siringhe, sacche per plasma, contenitori per liquidi fisiologici e per emodialisi).
campana-azzurra

Nelle campane azzurre per l’ALLUMINIO si possono introdurre:
– Lattine per bevande e per olio
– Fogli di alluminio da cucina, involucri per cioccolato e coperchi degli yogurt in carta stagnata
– Scatolette in banda stagnata per alimenti (es. pelati, carne, tonno, legumi, cibo per animali)
– Vaschette e contenitori in alluminio per la conservazione e il congelamento dei cibi
– Bombolette spray per deodoranti, lacche per capelli o panna
– Barattoli e scatole in acciaio per dolci, cioccolatini, liquori
– Tubetti per conserve, creme e cosmetici
– Capsule, chiusure e tappi in metallo per bottiglie (es.olio, vino, liquori, bibite)

Non si devono introdurre:
Contenitori per vernici, smalti, smacchiatori, solventi, acidi, colle e insetticidi

campana-bianca

Nelle campane bianche per la CARTA si possono introdurre:
– Carta e cartoncino di ogni dimensione
– Giornali, riviste e opuscoli pubblicitari non plastificati
– Libri e quaderni
– Carta per usi grafici, da disegno e per fotocopie
– Cartone per bevande (es. tetrapak per latte, succhi di frutta, panna);
– Sacchetti di carta
– Scatole e imballaggi in carta e cartoncino, carta da pacchi
– Imballaggi in cartone ondulato di qualsiasi forma o misura

Non si devono introdurre:
Carta sporca (es. tovaglioli usati), piatti di carta, carta oleata per alimenti, carta assorbente per cucina e carta da forno, carta plastificata, carta sporca di materiali organici (es. pannolini), carta chimica per fax e autocopiante, polistirolo.

Magari così mi ricordo? ohoh


Teatro per Casa Domani

19 dicembre 2008

Teatro per Casa famiglia

Stasera, al Teatro “Il Tempietto” di via Rolando a Sampierdarena, alle 21, andrà in scena lo spettacolo “Una risata.. in cerca di casa”.
L’ingresso è ad offerta libera, e il denaro raccolto contribuirà al Progetto “Abitare la propria casa” dell’Associazione “Casa Domani”, la casa famiglia per disabili di cui ho già parlato.
L’associazione cerca sempre e ancora nuovi volontari. Se avete qualche ora alla settimana che vi avanza.. vi aspettiamo!!

Potete chiamare direttamente in Casa Famiglia al n° 010 8391745 o scrivere a me qui: scrivi


Schmap

3 novembre 2008

Qualche giorno di silenzio sul blog, ma sono stata impegnata a prendere una seconda laurea 😉 in Ingegneria Informatica insieme al mio Ingegnere preferito nuovo di zecca!

 

 Genova, Boccadasse

Questa foto che ho fatto a Boccadasse non è una delle migliori, ma visto che è stata scelta dalla guida turistica digitale Schmap per essere pubblicata all’interno della guida di Genova, ne vado fiera lo stesso!!!

Schmap, mette a disposizione cartine turistiche che possono essere consultate direttamente online anche via telefonino o iPhone, o scaricate gratuitamente sul PC in modo da poterle consultare in qualsiasi momento anche quando non si dispone di accesso internet.

Schmap utilizza le illustrazioni fotografie con licenza Creative Commons prese in prestito agli utenti di Flickr.