Incontro

..è giovane, neanche quarant’anni. È magra, una cascata di capelli castani intorno agli occhi chiari. Occhi che sanno sorridere. 

Ma non sorride. Non le chiedo come mai. E’ arrabbiata, con la vita. Fino a poche settimane fa, era tutto QUASI normale..non c’era bisogno di chiedere aiuto a nessuno, per mangiare, lavarsi, pettinarsi..

E poi all’improvviso, accorgersi di non farcela più. E non farcela, soprattutto, ad accettare di non farcela.

Stringere i denti, quando il corpo si ribella. Le gambe che non rispondono più, le braccia che fanno sempre più fatica, le mani che non riescono più a stringere con forza.

Quella forza che invece dentro c’è, e vorrebbe uscire, fare, disfare, costruire e distruggere.. Ormai, forse, solo distruggere.

Perché non è giusto che la vita sia così cattiva. E perché proprio con me, e non con qualcun altro? Io che amavo così tanto vivere, io che fremevo dal desiderio di fare, io che avevo un sacco di sogni e ci credevo con forza..

E ora qui, ad incazzarmi ogni giorno con una malattia che di me se ne frega, e si nutre del mio corpo e non lascia più spazio a me e ai miei sogni.. ormai, c’è solo lei..

 

Ci sei anche tu, Paola.

Grazie.

E da quando ti ho incontrata, la mia vita ha un po’ più senso.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...